Arredamenti Torino: quello che devi sapere prima di acquistare i mobili

 

arredamento

 

La scelta dell’arredamento è importantissima per definire l’ambiente domestico: ecco alcuni consigli pratici per l’acquisto degli arredamenti Torino. Prima di scegliere i mobili da inserire nella propria dimora è bene avere le idee chiare sotto ogni punto di vista. Per prima cosa è necessario prendere le misure dei diversi ambienti da arredare per avere certezza dello spazio a disposizione e di come sfruttarlo al meglio.

La disposizione degli arredi

Per compiere questa operazione non è obbligatorio rivolgersi ad un professionista, ma è sufficiente avere a portata di mano un metro e segnare su una planimetria le varie misurazioni. In questo modo sarà anche possibile individuare la disposizione ottimale dei mobili, cioè quella che riuscirà ad unire la funzionalità all’estetica. Per fare ciò è bene tenerere presente fin da subito i punti luce di ogni stanza, comprese le fonti di luce naturale come le finestre.

Stabilire un budget per l’acquiso dei mobili

Un altro aspetto fondamentale è quello di decidere un budget da mettere a disposizione per l’acquisto dei mobili della casa. Questo permetterà di mantenere sempre sotto controllo le diverse spese e di capire immediatamente se i mobili scelti sono economicamente compatibili con la nuova casa. A tale proposito, oggi è possibile acquistare mobili a Torino scontanti ed accedere al bonus arredamento, elementi che possono essere utilissimi per colore che hanno un budget limitato.

Scegliere lo stile di arredamento

Dopo avere chiarito gli aspetti fondamentali nella scelta dei mobili per arredare casa è possibile passare allo step successivo, ovvero scegliere lo stile di arredamento. Fatto ciò, invece di precipitarsi persso tutti i negozi di mobili a Torino, è utilissimo sfogliare con tutta calmai cataloghi online. Infine, ma non per ultimo di importanza, vi è il rapporto qualità prezzo che è in grado di influenzare ogni possibilità di acquisto. Un buon prodotto può avere anche un costo contenuto, se non è legato ad un grande marchio.

Arredatore online per la progettazione di interni

Arredatore d'interni online

 

In che modo opera un arredatore online per la progettazione di interni di qualsiasi tipologia?
É ancora piuttosto inconsueto che si usufruisca dei servizi di un architetto comodamente online, tuttavia questa professione si presta in modo davvero ideale ad essere effettuata in questa modalità.

Non è più necessario, dunque, recarsi presso lo studio dell’architetto per concordare le caratteristiche del progetto: in rete è possibile eseguire tutti gli step necessari affinché il servizio sappia rivelarsi impeccabile in ogni suo aspetto, e non vi è alcun motivo di credere che quanto proposto da un architetto online sia qualitativamente inferiore a quanto esegue un architetto che opera nella modalità più classica.

Come opera un arredatore d’interni online?

Affidarsi a un arredatore d’interni online per qualsiasi esigenza legata alla progettazione è davvero molto semplice sul piano pratico: il professionista che riceve una richiesta da parte di un cliente, anzitutto, specifica il proprio preventivo, e se viene accettato richiede le misure e le caratteristiche tecniche dell’immobile di interesse.

Va sottolineato che l’architetto non esegue il progetto a propria discrezione, al contrario si confronta in modo molto dettagliato con il cliente affinché il risultato finale si riveli perfettamente coerente con le sue aspettative estetiche e funzionali.
Comunicare online, d’altronde, è semplicissimo: utilizzando comuni programmi quali Skype, infatti, è possibile videochiamare in modo completamente gratuito senza limiti di tempo.

Quando l’arredatore d’interni che opera online ha in mente un quadro piuttosto nitido di ciò che il cliente desidera può tempestivamente attivarsi per la realizzazione del progetto: di norma gli architetti forniscono al cliente diversi progetti, e dal canto suo chi richiede il lavoro è completamente libero di rifiutarli o di richiedere delle piccole modifiche.

Come ottenere il progetto d’interni online?

Nel momento in cui il singolo progetto viene accettato in maniera definitiva, l’arredatore d’interni online provvede a recapitarlo al suo cliente: in genere il progetto viene spedito sotto forma di file, tuttavia qualora il cliente lo preferisca può farselo recapitare senza nessun problema anche in forma cartacea.

I servizi di un arredatore, dunque, si prestano al meglio ad essere erogati in questo modo, e al di là della praticità c’è da considerare anche che in questo modo i professionisti del settore riescono a proporre dei prezzi particolarmente convenienti, avendo modo a loro volta di ridurre i costi.

Se si vuol usufruire della consulenza di un architetto esperto, dunque, non è necessario recarsi presso il suo studio, con tutta la scomodità che ne consegue: basta collegarsi a Internet per prendere contatti con i professionisti, richiedere dei preventivi, comunicare le proprie esigenze e ricevere di progetti di interesse.

Serramenti in legno, alluminio o PVC?

serramenti

 

L’estetica e la funzionalità degli edifici è dettata da vari fattori, tra essi, oltre all’arredamento che ne personalizza gli ambienti, rivestono notevole importanza le rifiniture. Pavimenti, piastrelle ed infissi concorrono a rendere confortevole ed estetico un edificio. I serramenti, un tempo realizzati unicamente in legno, materiale caldo ed evocativo decisamente molto estetico, vengono attualmente prodotti in molteplici materiali con peculiarità differenti tra loro. Portoni, porte e finestre vengono realizzati grazie prodotti esteticamente gradevoli e qualitativamente validi; tra essi troviamo il legno, l’allumino e il PVC.

Quali serramenti scegliere?

Sostanzialmente la scelta dei serramenti è influenzata da fattori estetici e funzionalità. Alcuni materiali sono più indicati nelle zone di mare, altri nelle zone montane, ed altri ancora nelle città. Mentre il legno rimane uno dei materiali esteticamente più belli, l’allumino viene considerato un materiale durevole nel tempo che non richiede molta manutenzione. In relazione alla qualità e al tipo di lavorazione i serramenti in alluminio potranno avere dei prezzi differenti. I migliori sono quelli realizzati a taglio termico con giunto aperto, una particolare lavorazione che ne aumenta l’ermeticità.

Proprietà dei serramenti in PVC

Per quanto riguarda i serramenti in PVC, si sono affermati sul mercato in tempi recenti. Presentano ottime proprietà isolanti, sia termiche che acustiche, sono resistenti e non richiedono una gran manutenzione. Il rapporto qualità prezzo degli infissi in PVC è molto buono e per questo motivo si stanno diffondendo con estrema facilità. Oltre ad essere estetico ed impermeabile il serramento in PVC è rinforzato al suo interno da un’anima metallica generalmente in acciaio.

Le caratteristiche degli infissi in legno

Per quanto concerne gli infissi realizzati in legno l’estetica è sicuramente notevole, le lavorazioni e le tinte possibili sono molteplici ma si tratta di un materiale che necessita di molta manutenzione, ed ha un costo non contenuto. La scelta del materiale andrà fatta considerando la localizzazione geografica dell’ edificio, la sua esposizione, la vicinanza o meno al mare e, non da meno, l’estetica dell’edificio.

In un palazzo d’epoca sarà vincolante la scelta e si dovrà prediligere il legno. In edifici moderni sia il PVC che l’alluminio trovano ottimo impiego, mentre nelle zone di mare è preferibile installare PVC o legno, ed evitare l’alluminio. Il legno andrà comunque manutenuto a dovere. In montagna il legno rimane tutt’ora il miglior materiale per gli infissi.

Come affrontare una ristrutturazione casa

ristrutturare

 

Per ristrutturare una casa bisogna avere bene in mente due cose:
1. La visione del risultato finale
2. Il budget

Iniziamo dal primo punto, il più importante dei due. La visione del risultato finale è l’esatto visualizzazione di come vorrete vedere la casa a lavoro finito. La chiave è tutta lì. Prendete una casa da ristrutturare, sia la vostra o quella di altri o una immaginaria. Fatto? Bene!

Ora, come se la vostra mente fosse un supercomputer, togliete il superfluo, se serve cambiare la disposizione dei muri (ingrandire una stanza, cambiare ubicazione di bagni e cucina….quello che volete), dipingete le pareti, e immaginatela arredata. Fotografate quell’immagine e tenetevela stretta fino alla fine dei lavori.

Secondo punto, il più “dolente”, il budget. Abbiate bene in mente il vostro budget e sappiate che (come spesso accade) non sarà un traguardo ma l’intermedio di quello che spenderete davvero. Un consiglio? Tenetevi bassi. Non importa che la vostra disponibilità economica sia flessibile, ingrandibile o blindata.

Datevi un budget come tetto massimo e riducete tutte le vostre spese complessive ad un importo inferiore. Capiterà, ed è normale che sia così, che ci siano lavori extra da fare non preventivati nell’importo iniziale, oppure che nella scelta dei materiali (benché voi abbiate valutato di spendere un importo per un determinato prodotto) veniate attratti da qualcosa di più “adatto” o più abinato o anche semplicemente più bello….

Per chi va ristrutturata la casa?

Ristrutturazione bagno Milano

Lavori di rifacimento bagno – Ristrutturazione Bagno Milano

C’è anche un’altra differenza importante: se state ristrutturando la vostra casa, quella di un amico o quella di un cliente.
Queste tre opzioni cambieranno radicalmente, non tanto la vostra visione del lavoro finale, quanto tutto il progetto di svolgimento.

Chiaramente sono diversi gli obiettivi: qualora stiate ristrutturando la vostra casa avrete a cuore di restare nel budget (perché le spese sono le vostre), avrete desiderio di scegliere tra i materiali migliori e tutto il lavoro che svolgerete vorrete far si che duri più a lungo possibile nel tempo. Per quanto riguarda invece la durata dei lavori di ristrutturazione, tutto dipenderà dalle vostre priorità o dalle esigenze di terminare in un tempo che voi vi siete prefissati.

Se invece state ristrutturando la casa di un vostro amico dipende tutto dal motivo per il quale lo fate: se per “favore” o se per lavoro (in tal caso sarà trattato come un cliente, e lo valuteremo dopo). Quando ristrutturare casa di un amico per voi sarà importante tenere a mente che in gioco c’è più di un impianto elettrico che funziona o una parete ben verniciata. Con in mente chiaro il vostro personale obiettivo, fate del vostro meglio perché il lavoro che porti la vostra firma sia di qualità.

Qualora ristrutturiate case per clienti, il che vuol dire che lo fate per lavoro, non c’è altro obiettivo principe che il profitto. Tenete caro il raggiungimento dell profitto, almeno tanto quanto la qualità del lavoro in una corretta etica lavorativa.

Ristrutturazione fai da te

Sono oltre 10 anni che in Italia ha preso piede la cultura del fai da te. Mega magazzini che vendono mobili con la stessa facilità con cui si vende la frutta al mercato, giganteschi negozi dove chiunque può diventare esperto di vernici e attrezzi per fare bricolage, giardinaggio, costruire una parete in cartongesso o piastrellare il bagno.

E se non sei capace? Nessun problema! Gli stessi negozi che ti vendono il materiale offrono corsi per imparare a fare quello che ti serve. Vuoi mettere una carta da parati in camera e non sai come fare? Nessun problema! Ti vendono la carta da parati, tutto il materiale che ti occorre e ti fanno il corso per insegnarti a farlo. Oppure puoi reperire informazioni utili sui blog tematici come Ristrutturazioni Bologna che offre guide e consigli utili.

La vera domanda che nasce in quest’ottica è:
potendo ristrutturarci ogni giorno la nostra casa, di fatto siamo più liberi o più schiavi? Liberi di cambiare o schiavi del cambiamento? Cio che conta davvero è la possibilità di poter scegliere se, come, quando e perché ristrutturare.